Documenti Ufficiali
PDF Stampa E-mail

 

La S.I.P.O.Società Italiana di Psicoterapia Organismica nasce nel 1985 dai primi allievi italiani dello psicologo statunitense Malcolm Brown (PhD) con lo scopo sociale della ricerca, lo studio, lo sviluppo e la divulgazione degli aspetti clinici, teorici e applicativi della Psicoterapia Organismica, sulle basi delle teorie esposte da Malcolm Brown, in rapporto con lo sviluppo generale della psicoterapia e in particolare delle Body Psychotherapy.

 

La psicoterapia organismica esprime un originale tentativo di sintesi fra la scuola neo-reichiana e l'orientamento umanistico della psicologia, assumendo come paradigma di riferimento la teoria del neuropsichiatra tedesco Kurt Goldstein, che trova con i lavori dello psicologo statunitense Malcolm Brown delle originali applicazioni nel campo delle terapie body oriented.

 

La Psicoterapia Organismica si definisce come “psicoterapia corporea-umanistica”, in quanto intende riunire in un unico sistema teorico-metodologico i principali assunti della cosiddetta “terza forza” della psicologia con le tecniche psico-corporee ispirate alla tradizione reichiana e gestaltista.

 

La Psicoterapia Organismica presenta una nuova lettura del concetto di "corazza carattero-muscolare" di W. Reich, considerandola come un costellazione difensiva rivolta a fronteggiare l'angoscia di frammentazione conseguente alla mancata gratificazione dei bisogni primari di relazione.

 
PDF Stampa E-mail

 Statuto della S.I.P.O. - Società Italiana di Psicoterapia Organismica

CAPO PRIMO - RAGIONE E SEDE
ART .1
E’ costituita a tempo indeterminato una Associazione denominata “Società Italiana di Psicoterapia Organismica” (S.I.P.O.).
L’associazione ha sede in Ferrara, via Renzo Felisatti n.5
La Sede dell’Associazione può essere trasferita. E’ il presidente che la stabilisce.con comunicazione ufficiale a tutti i soci e sentito il Consiglio Direttivo
 
 

CAPO SECONDO - SCOPI

ART.2
La S.I.P.O. non ha scopo di lucro ed ha per scopo :
la ricerca, lo studio, lo sviluppo e la divulgazione degli aspetti clinici, teorici e applicativi della Body-Psychotherapy e in modo particolare dell’ approccio Organismico,  come teorizzato dal dr. Malcolm Brown.anche in rapporto con lo sviluppo generale della psicoterapia e in particolare delle Body-Therapies
A tale fine la S.I.P.O.:
  1. svolge attività didattica, di ricerca, editoriale e informativa attraverso l’istituzione di corsi, la conduzione di studi, la pubblicazione di opere, elaborati, bollettini e rassegne;
  2. promuove convegni, congressi, conferenze, simposi, acarattere nazionale e internazionale;
  3. stabilisce contatti e collaborazioni partecipando ad ogni iniziativa ritenuta utile al conseguimento dell’oggetto sociale.


    CAPO TERZO - SOCI
ART. 3 - ACQUISIZIONE DELLA QUALITA’ DI SOCIO
La S.I.P.O. si compone dei soci ammessi all’Associazione a norma del presente Statuto.
L’acquisto della qualità di associato comporta l’assunzione di tutti i diritti e gli obblighi derivanti dallo Statuto.
Sulle domande di ammissione alla Società delibera il Consiglio Direttivo a maggioranza.
  1. Dell’Associazione fanno parte :
    Soci corrispondenti: sono coloro che intendono frequentare un Training di formazione o un corso informativo ]  sono stati ammessi alla Società dal Consiglio Direttivo.
  2. Soci Ordinari: sono coloro che hanno concluso con successo un Training di formazione riconosciuto dalla Società e possono qualificarsi come terapeuti SIPO
  3. Soci Didatti: sono coloro che hanno avuto dalla Società il riconoscimento della possibilità di svolgere attività didattica e formativa nell’ambito della S.I.P.O.
  4. Soci Onorari: sono coloro che hanno acquisito particolari benemerenze nell’approccio corporeo-organismico
  5. Soci Sostenitori: sono coloro che condividendo gli scopi della Associazione intendano sostenerla nelle attività poste in essere. Sono compresi gli Enti, gli Istituti, privati e pubblici,ecc.
Ogni socio è tenuto a pagare le quote sociali di iscrizione e contribuzione che vengono stabilite dal Consiglio Direttivo.
In via straordinaria Il Comitato Scientifico e Didattico può proporre all’Assemblea dei Didatti l’attribuzione della qualifica di Socio Ordinario ad un iscritto che ne faccia richiesta e che possa documentare una pluriennale e qualificata esperienza nell’approccio terapeutico corporeo-organismico.
 
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

REGOLAMENTO DELLA SOCIETA’ ITALIANA DI PSICOTERAPIA ORGANISMICA
 
ART.1 - QUALIFICA DI SOCIO ORDINARIO
La qualifica di socio ordinario S.I.P.O. è attribuita ai Soci Corrispondenti che abbiano portato a termine un Training riconosciuto dalla Società stessa.
La SIPO  riconosce due tipi di Training :
Training di cui agli artt. 4 e 5 per laureati in Psicologia, laureati in Medicina e Chirurgia e per coloro che hanno diritto ad accedervi in base alle vigenti disposizioni di legge;
Training speciali di cui agli artt. 6 e 7 riservati a Specialisti e Specializzandi nelle Scuole di Specializzazione Universitaria che in base all’art. 3 della legge n.°56 del 18 febbraio 1989 abilitano all’esercizio dell’attività psicoterapeutica, nonchè a tutti coloro che risultino aver già ottenuto dal rispettivo Ordine Professionale - degli Psicologi o dei Medici Chirurghi - l’autorizzazione ad esercitare l’attività psicoterapeutica. Nel caso in cui il Corso di Specializzazione Universitaria di cui al precedente comma non sia stato ancora completato con successo al momento della conclusione positiva del Training Speciale, la qualifica di Socio Ordinario SIPO potrà essere attribuita solo a seguito dell’ottenimento del titolo universitario di Specialista.
 
ART.2 - AMMISSIONE AL TRAINING
Per l’iscrizione ad entrambi le tipèologie di Training, i candidati dovranno:
presentare domanda di iscrizione alla Società nella categoria dei Soci Corrispondenti ;
una documentazione attestante il titolo di studio, un curriculum delle proprie attività professionali, e quant’altro ritenuto utile ai fini dell’ammissione al Training ;
sostenere l’esame di ammissione come specificato nell’art.3.
 
ART.3 - ESAME DI AMMISSIONE AL TRAINING
L’esame di ammissione tenderà ad accertare :
le conoscenze generali in campo psicologico ;
l’esperienza clinica del candidato ;
le motivazioni e le attitudini specifiche ;
la conoscenza della lingua inglese ;
la conoscenza delle basi teoriche ed epistemologiche della prospettiva corporea ed organismica in particolare ;
la qualità e l’attinenza di eventuali pubblicazioni alla prospettiva scientifica e clinica della Società.
La valutazione dell’esito dell’esame viene espressa in sessantesimi attribuendo un massimo di dieci punti per ciascuno dei settori su specificati. Comunque per l’ammissione è indispensabile aver ottenuto la sufficienza (sei decimi) nei punti a) b) c).
Il giudizio della commissione esaminatrice è insindacabile.
 
Leggi tutto...
 


Scegli la tua lingua


Newsletter

Iscriviti alla SIPO newsletter